4273 visitatori in 24 ore
 196 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro





Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Canne al vento

La vicenda del romanzo si svolge in un paese della Sardegna all’inizio del XX secolo. Lo sfondo della narrazione è il (leggi...)
€ 0,99


Alessandro Labriola

Il mio bambino

Introspezione
Ho avuto il coraggio
di rotolarmi ancora in quelle pozze di limo,
farmi ricrescere unghie e capelli
- volteggiare attorno ai fuochi del mattino

correre per boschi ciechi e imbevuti
della mia passione ruggente - gridata per vendetta
agitando le fiere nelle tane, e spaventando
arbusti offesi dalla mia rinata folgore.

I balzi, le giravolte: quelle capriole di nuovo!
Lo sguardo severo dei pioppi; la ridicola illusione
di un Tempo, il cui fervore è scemato
e la gioia ormai preclusa;

ciò che stavo cercando: l'Infanzia,
la imitai facendomene una ragione.
- anche ora, in segreto
non stringo che quel bimbo:

il fragile petto
ed il flebile battito.



Alessandro Labriola 20/11/2011 11:05| 5| 1462

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Ogni verso trasuda un'infinita nostalgia per quel tempo spensierato, adesso che tutto pesa, adesso che tutto ci consuma ed in fretta, in quella piacevole oasi perduta troviamo la salvezza dell'anima, ciò vale anche se per pochi istanti per quest'anima che si aggrappa ad una manciata di felicità, lasciando così sempre aperto lo spiraglio del cuore al ricordo... tutti ripetiamo gesti cari all'infanzia... ci stemperano l'amarezza della vita.»
Santina Papa (21/06/2013) Modifica questo commento

«Il dolore dell'infanzia perduta in questi versi delicati e ricchi dipinti con toni struggenti e metafore perfette. Sentita e vibrante, bellissima. Complimenti e grazie per condividere e regalare emozioni Poeta»
Laura Maira (20/11/2011) Modifica questo commento

«la tua melanconia respira nei versi, l'infanzia che prepotente vuol rinascere. in un bambino che sa d'essere. Ricordi assillanti e sensazioni invadenti ...»
Grazia Bianco (20/11/2011) Modifica questo commento

«leggo questa splendida poesia ricca di passione ruggente e mi lascio trasportare nelle magnifiche descrizioni, che prendono, di pancia e di sangue. Non c'è rabbia ma la feroce gioia di vivere di chi non più fanciullo non ha dimenticato la forza di quel correre a piedi nudi ed urlare agli alberi ed al cielo la propria assoluta incredibile presenza! "Sono io"! e basta quello a gratificare la vita, a sentirsi colmati, a sentire di far parte di un piano misterioso che ci vede sempre protagonisti, capaci di respirare vento e mangiare sole, di bere pioggia e di correre fino a restare senza fiato. Una cavalcata, fantastica, ruggente prepotentemente viva!»
Club ScrivereAnnamaria Barone (20/11/2011) Modifica questo commento

«quanta dolcezza in queste parole, e quanta malinconia a leggerti caro autore... riscoprire se pur con coraggio quei giochi, quelle urla di delirio infantile, rotolandosi giocando e ridendo... credo di aver bene inteso il tuo dire... quella promessa che nasceva tra i prati, nei cortili che s'infrange lasciando solo un amarezza a volte indescrivibile io la conosco bene... e spesso e nello riscoprirsi ancora cosi fragili e bimbi che si soffre ancor di più... forse perché quel tenero cuore lo si rivorrebbe in eterno...
splendida nel comnponimento, fantastica anche la chiusa...
da segnalare senza dubbio e grande plauso per te»
EnzoL (20/11/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Rinascita
Metamorfosi
Disilluso
La Conquista
Ogni volta
Distanti
Passato
Lettera 24
Spettacoli avversi
Whisper
Colpa
Nel mio momento (è sera)
Buio nel cuore
Nostalgie
Giara
Onirica
Lamento
La fuga
Il mio bambino
Coraggio
Allegorie d'ombra
Acquedotti bassi
Spleen 2
Di ritorno
Ninfa notturna
Diciassettesimo compleanno
Le parole Infrante
Macabro
La seconda Prova
La domenica "santa"
Mistica
Musa triste
La Cerca
Del vizio
Il Bagno (dello spirito fragile)
La prima Prova
Soffitti sconosciuti
Letargo
Il dubbio
Veglie
Solitario

Tutte le poesie





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it